PRONTO SOCCORSO GRATIS SOLO NELL'UE

 

 

 

     Per il cittadino italiano le forme di assistenza sanitaria cui ha diritto all'estero, variano a seconda dei motivi del viaggio (lavoro, turismo, studio, soggiorni temporanei, etc.) e dei Paesi in cui ci si trova.

Chi si sposta per turismo negli Stati dell'Unione Europea, in Svizzera, in quelli dello Spazio Economico Europeo (Norvegia, Islanda, Liechtenstein) e in altri in cui sono in vigore accordi di convenzione (da verificare sul sito del ministero della Salute : www.salute.gov.it) per avere accesso diretto alle cure sanitarie basta esibire la normale Tessera Sanitaria rilasciata dal 2004 a tutti i cittadini.

La tessera d diritto a ricevere da ogni struttura pubblica o convenzionata le cure mediche necessarie, anche se non urgenti. Le prestazioni sono gratuite salvo il pagamento di eventuali ticket.

In caso di smarrimento della tessera, possibile chiedere all'Asl un certificato sostitutivo.

Se invece ci si trova in paesi extraeuropei, salvo convenzioni particolari, non prevista alcuna forma di assistenza sanitaria, incluse spesso le prestazioni di pronto soccorso. In tal caso bene provvedere a cautelarsi con un'assicurazione privata.